Chi mi segue

Un pensiero costante

 

C'è una riflessione, anzi no, un pensiero costante che in questi giorni mi arrovella la mente. 

Non aggiungo foto perché non credo ve ne sia bisogno. 

Stiamo, magari non tutti ma comunque subiamo l'effetto notizie a go--go, assistendo a queste nuove Olimpiadi con attenzione e fremiti. 

Vediamo quanto lo studio e gli sforzi di queste persone "comuni" siano colmi di risultati più che evidenti. 

Per cui credo che se in ogni cosa mettessimo anche solo la metà di forza di volontà che hanno questi ragazzi, il mondo sarebbe migliore. 

Penso alle incerte decisioni su certe questioni, per fare un esempio... 

Voi cosa ne pensate? 

Quindi forza ragazzi che siete un forte esempio per tutti noi! 

Commenti

  1. Buongiorno Pia
    Lo sai che ho un dubbio tremendo, ma nel vaccino cosa ci hanno messo una dose di sveglina, una super dose di energia, un po' di amor patrio?
    Sta il fatto che si festeggia alla grande si salta da grandi si corre da grandi Chissà che miscuglio ci hanno iniettato

    RispondiElimina
  2. Intendi dire che con tutto quello che ci hanno iniettato col vaccino potremmo vincere le Olimpiadi anche noi?!?!
    Ahahah Ahahah... 🤔😂😁😨
    Ciao Andrea!

    RispondiElimina
  3. Non ci avevo mai pensato, però, probabilmente, hai ragione. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se manca la volontà manca tutto. 😉
      Grazie Mirtillo. Abbraccio grande!

      Elimina
  4. Posso fare mia questa tua riflessione applicandola alla vittoria degli azzurri agli Europei in quanto ammetto che non sto guardando queste olimpiadi e solo distrattamente leggo di alcuni risultati dei nostri atleti .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele, mi fa piacere.
      Anche per me non è facile assistere alle gare ma cerco comunque di conoscere le loro vittorie, lo meritano visto quanto abbiano lavorato per arrivare fin lì.
      Ciao, abbracci e baci.

      Elimina
  5. È vero, quei ragazzi sono un grande esempio. La forza di volontà, la fede in se stessi, la voglia di combattere, sono il motore che muove e smuove il mondo. Ti abbraccio forte 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con te.
      Grazie Caterina, ti abbraccio forte anch'io. 😙

      Elimina
  6. Loro però sono la punta dell'iceberg, quelli che ce l'hanno fatta. Dietro di loro ci sono migliaia che hanno fatto sport anche a discreti livelli ma non erano abbastanza bravi per andare alle olimpiadi. Io trovo encomiabili anche il pallavolista che gioca in una squadra semi-dilettantesca di serie C e il tennista che partecipa a tornei "challenge" anche se ormai ha trent'anni e passa e non ha mai sfondato. Dimostrano almeno che amano davvero ciò che fanno, anche se i risultati non sono dalla loro parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai torto Ariano. Non è necessario vincere ma amare ciò che si fa con tutto il cuore. Volerlo fare con tutto il cuore. Anche chi fa pallavolo o tennis che mi piace tantissimo. Anche loro ce la mettono tutta, pur se solo per divertirsi. Come in qualsiasi altra disciplina. Ciao e grazie di averlo fatto notere. 😗

      Elimina
  7. Si, hai ragione dovrebbero essere un esempio per tutti noi. Le loro rinunce, la loro forza di volontà, i loro sacrifici. Eppure queste Olimpiadi non sono seguite come una partita di calcio. Peccato perchè questi atleti potrebbero insegnarci tante cose. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo imparare da loro, è così.
      Grazie mille Valeria! Buona giornata e buon fine settimana a te!

      Elimina

Posta un commento

I vostri preziosi pensieri siano i benvenuti. Grazie.
Tutti i miei scritti sono privati.
Vietato riprodurli senza il mio permesso.