Chi mi segue

La vita di oggi con lo sguardo al futuro


Sangiovanni con l'hip hop  
(Per vedere il video cliccate sul titolo) 
Foto e video dal web 


Ieri sono rimasta molto colpita da questo filmato. Qui si vede un giovane aspirante cantautore di Amici che sta cercando di provare alcuni passi dell'hip hop. 

Non venitemi a fare le solite menate sul "ma vedi Amici" "io non lo vedrei mai..." "ma che gusto ci provi a guardare questo programma..." ecc. ecc... 

Il punto è un altro, il mio discorso è quello di porre maggiore attenzione a ciò che si vede nella sequenza televisiva, in questa come in tante altre della tv. 

Io qui vedo due persone separate da un muro in plexiglass. 

Questo mi ha fatto pensare a tutti questi distanziamenti che sono nati e che ci stanno rendendo allergici a tocchi, saluti di ogni genere, agli abbracci che non ci stiamo più donando. 
Guardo con gli occhi di chi avrà la possibilità di rifarlo. 
Quanto tempo ci metteremo a tornare a toccarsi senza paura? Anzi, riusciremo un giorno a scrollarci di dosso tutte queste paure che ormai abbiamo dentro? 
Devo essere sincera, guardando queste immagini una fitta al cuore mi attraversa. 
Sarà difficilissimo tornare alla serenità di un tempo. Questo è il mio pensiero. 
Difficile tornare ad aver fiducia, senza fermarci un attimo prima di darci la mano. 

È più il tempo sarà lungo, più saremo distanti psicologicamente. 
Alzeremo muri immaginari e forse non riusciremo più a toglierceli dalla mente. 
Io spero con tutto il cuore che ciò non accada. Magari tutto dipende noi. Chissà. 

Un forte abbraccio a voi. Ciao. ❤ 




Commenti

  1. Quando torneremo alla normalità non credo che riusciremo a dimenticare quello che è stato, o almeno lo spero, come spero che da questa terrificante esperienza molti di noi traggono insegnamenti. Uno su tutti è l'apprezzare le cose semplici della vita, proprio quelle che ci sono venute a mancare in questo ultimo anno. Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Vivì, spero lo stesso anch'io.
      Per me le cose semplici sono sempre state le fondamentali.
      Ma probabilmente resteremo sempre con quella sensazione di distacco, di paura della vicinanza altrui.
      È questo mi rattrista tanto. Grazie e ti abbraccio.

      Elimina
  2. Ciao Pia! E' un ottimo argomento che ho affrontato anche io varie volte e al quale tengo molto. Tutti ci ripetiamo ogni giorno che è "solo un momento" e che passerà. Credo che siano solo nostre rassicurazioni e che non sarà così semplice ma mai perdere quel piccolo lumicino che ci fa pensare che invece un giorno potremo riavere una situazione più normale. Non so se e quando potremo "vivere" davvero, ma so che io non mi arrenderò mai! Grazie per questo spunto di riflessione! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dobbiamo arrenderci perché ci sarà un ritorno alla normalità. Credo solo che sarà un processo lento e che molte ferite non si rimargineranno facilmente.
      Mai arrendersi, concordo. Grazie Giulia!

      Elimina
  3. Ciao, l'umano è un animale che si adatta facilmente, chi di più altri di meno, alle situazioni difficili.
    Oggi siamo ancora in piena pandemia, certo la fine è lontanissima, molti studiosi stimano con ottimismo il 2023 come l'inizio di una nuova normalità,e allora torneranno gli abbracci, fino a quei giorni la vicinanza riserviamola ad una ristretta cerchia di simili per il nostro e l'altrui bene.
    Un caro saluto.
    fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Fulvio. Il ritorno alla normalità avverrà molto lentamente. Ciò che mi chiedo è:
      ma sarà davvero così o la normalità non sarà più la stessa concepita fino a poco tempo prima del Covid?
      Ti saluto anch'io, un forte abbraccio.

      Elimina
  4. Probabilmente specie nelle grandi realtà sarà proprio come dici, purtroppo...
    Diverso, magari, in zone più piccole e auto-controllate... dove se qualcuno sgarra viene linciato, ahaha XD
    A parte le battute, anche io mi chiedo se saremo più diffidenti... forse sì.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto questo ci sta mettendo a dura prova chissà quando finirà veramente, io penso che tutto quest'anno, ancora passerà con le ristrettezze e distanziamento sociale per evitare spiacevoli contagi.
      Ciao Vivi e buona serata, Angelo.

      Elimina
    2. Linciaggio assicurato, ahahahah...
      Sì Miki, forse sì. Ma che tristezza.

      Elimina
    3. Caro Angelo non hai torto, la penso come te.
      Ma quando tutto sembrerà migliorato avremo sempre quella strana sensazione di non volerci toccare o di stare lontani. Non è una bella prospettiva questa per me. Tutto quello che passeremo ci segnerà nel profondo.
      Grazie, ciao!

      Elimina
  5. Questa pandemia ci ha resi più consapevoli sul valore della prevenzione e sarà dura ricominciare a toccare e toccarci come prima, soprattutto nei primi tempi post-pandemia continueremo a mantenerci a distanza e questo è un po’ triste. Ciao Pia.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre guardavo la scena mi angustiava proprio quello che hai scritto. E la tristezza mi ha pervasa...
      Desidero tornare alla normalità ma credo che sarà difficilissimo oppure ci vorrà molto tempo. Grazie Sinforosa e buona giornata.

      Elimina
  6. Guarda, vorrei tanto dirti " Ma guardi Amici?" perché vorrebbe dire che l'avere una trasmissione che ci "separa" :-))) sarebbe l'unico "problemino" ( prendi questa frase come una simpatica battuta ovviamente) , Invece quello che io ci ho visto subito e da cui prendo le distanze è il volerci fare accettare come futuro questa sottrazione di scambio fisico e di affetto nonché di arte, leggasi anche appunto la danza che è l'arte del contatto fisico per eccellenza. Per me il futuro deve e dovrà essere un ritorno al passato recente: abbracci, baci assembramenti, luoghi di cultura e ludici riempiti da una marea di gente, sorrisi per le strade. Questo perchè a prescindere dalla tecnologia e dal progresso in ogni suo ambito, certi comportamenti sono nella nostra natura e com tali del tutto imprescindibili. Ecco, non sai quanto avrei voluto solo scriverti " Ma guardi Amici?" perché non avrei avuto la morte nel cuore nel vedere come stanno forse tentando di convincerci a soffocare la nostra natura affettiva con danni incalcolabili per l'umanità perché l'anaffettività è l'anticamera per le psicosi e per l'odio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah... Ho messo le mani avanti, come si suol dire... 😉
      Intanto guardo Amici e tutti i programmi tv o non della tv senza pregiudizi di sorta, fino a che non mi sovviene la noia per cui, caput! Spengo. 😁😎😋
      Hai descritto perfettamente il mio "pensiero tormentato" Daniele.
      L'anaffettività mi preoccupa tanto e non è facile superare tutto questo complesso di problematiche future. Speriamo in bene.
      Grazie e felice giornata. Ciao.

      Elimina
  7. Io non vedo l'ora che le persone a me più care facciano il vaccino, diventino immuni, e così io possa tornare a abbracciarle :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io... tantissimo! ❤
      Grazie Ariano. 😗

      Elimina
  8. Io non vedo l'ora di tornare a "toccare gli altri". Però, sarò sincera nel mio commento, sono certa che sarò più selettiva. Chi ha tenuto le distanze per paura (e non intendo indossando mascherina e non stringendo la mano o non abbracciando, perché ora come ora dobbiamo mantenere un minimo di precauzione, ma proprio evitando qualunque visita, incontro o dialogo se non al telefono), senza vivere una reale situazione di fragilità sanitaria, non mi rivedrà avvicinarmi. Meglio pochi ma buoni. Però anche io temo che non sarà facile superare la diffidenza per gli altri che ci hanno instillato, a torto o a ragione. Ho speranza però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, credo proprio che il mio pensiero coincida col tuo.
      Non possiamo tornare come prima. Avremo maggiore attenzione nell'avvicinare chiunque e questo mi rattrista perché ci sarà una terribile mancanza di spontaneità, che poi è sempre stata stata la caratteristica più amata di noi italiani.
      Insomma mi rattrista tanto anche se è necessario, almeno nei primi tempi dopo la sconfitta del virus. Sempre se riusciremo.
      Grazie Mamma Avvocato. Abbraccio.

      Elimina

Posta un commento

I vostri preziosi pensieri siano i benvenuti. Grazie.
Tutti i miei scritti sono privati.
Vietato riprodurli senza il mio permesso.