Chi mi segue

Grazie!



Ho un grande desiderio stasera. 
Qualcosa che non ricordo se ho mai scritto. Qualcosa che forse non ho mai mostrato. Qualcosa che mi sta a cuore. 
Qualcosa che voi meritate. 

Desidero ringraziarvi. 

Tutti voi che mi leggete, che mi scrivete che mostrate un minimo interesse per ciò che scrivo in questo mio blog e che non ha mai avuto pretese, anzi, forse non è all'altezza di chi ha cultura da vendere e mostrare. 
Eppure siete sempre qui, quando provo a fare in modo che ci sia un contatto, un legame, che è presenza quasi fisica. Quando scrivo per dire la mia, per confrontarmi, per far conoscere e conoscere quel che so e che non so ma imparo grazie a ciò che mi scrivete. 

Vi ringrazio, semplicemente. 


Immagine dal web modificata. 


Perché la gratitudine non sempre si riesce a mostrare, soprattutto in questi luoghi interattivi eppure c'è, la si prova ed è importante mostrarla. 

Specie in questo periodo dove non si ha più contatto con la gente, dove si ha paura di avvicinare una persona e dove non ci si scambia neanche uno sguardo. Tutti di corsa, tutti pronti a seguire le nuove regole imposte per necessità e che ormai mostra la cosa peggiore di tutta la situazione sociale, la mancanza di viverci appieno, la mancanza di uno scambio fisico, una mano, un bacio, un abbraccio. 
Eppure io li ho sentiti tutti qui. Quindi grazie. 

Perché il contatto, seppur non ci sia fisicamente, comunque non deve mancare ed in questo frangente ce lo scambiamo ampiamente. 

In realtà, avrete sicuramente notato, non ho più molta volontà di scrivere. 
È come se mi si accumulassero parole che improvvisamente non hanno più valore al momento di scegliere le lettere da comporre sulla tastiera. 
Questo perché cerco sempre di essere positiva ma il periodo e le notizie, in questi giorni, mi hanno lasciato uno strano senso d'impotenza. 
Quindi vi chiedo scusa se ancora attendete post che avrei dovuto scrivere perché promesso. 
Non è una mancanza di rispetto nei vostri confronti. Anzi vi sono grata immensamente ed ho il massimo rispetto per tutti voi. 

Quindi, anche stavolta, ho provato a scrivere qualcosa proprio per creare un contatto. 
Per sentirvi vicini e per regalarvi comunque la mia di vicinanza. 
Oggi che manca, oggi che siamo chiusi nelle nostre case e la socialità è messa a dura prova. 

Oggi, anzi stasera, vi dico grazie. 

Vi lascio augurandovi di passare una bella serata e augurandovi una buona attesa, serena soprattutto, verso la fine sperata, seppur lontana, di ritorno alla vita, quella vera. 

E vi lascio con questo bellissimo pezzo musicale dei Negramaro, che tra poco ascolterò direttamente in diretta su "Che tempo che fa", se vi va fatelo anche voi. 

Buona serata a tutti ed auguriamoci al più presto pieni contatti tra noi. Ciao. 


Da YouTube 

Commenti

  1. Un periodo strano per tutti, si ricomincia a stare a casa, qui nel Lazio ancora lo avvertiamo poco tutto sommato, è praticamente tutto aperto e devi rientrare per le ventidue.. ma il web e i social aiutano tanto, ci portano nelle case e nelle sensibilità dei nostri amici, ci raccontano altri lati di noi.. come si resiste e di quanti sorrisi e comprensione continuiamo ad avere bisogno, tutti. Un abbraccio! E soprattutto, grazie a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino a qualche giorno fa era così anche per noi. Ma la mancanza di serietà di molti hanno provocato contagi a profusione e quindi, come avevo indicato in qualche commento sul web perché me l'aspettavo, da zona gialla siamo arrivati ad essere zona rossa in un battibaleno. Restare in casa non posso ma lo vorrei tanto. E chi lo fa soffre molto. Abbiamo bisogno di sentirci vicini anche a distanza, questa è la verità. Abbraccio ricambiato e forte. Grazie Franco!

      Elimina
  2. Grazie a te, noi siamo qui e non ce ne andiamo dal tuo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele!
      Ahahahahah... detto così mi fa un po' strano... 🤣😁
      Mi fa molto piacere, altroché!
      Spero solo di ritrovare quella serenità nella scrittura che ho un tantino perso per strada. 😉
      Abbraccio e buona giornata.

      Elimina
  3. Questo nuovo mondo che ci è piombato addosso dal 21 febbraio scorso ci disorienta, ci stupisce, ci fa paura, ci fa comprendere ciò per cui vale la pena di vivere, ci cambia, ci sottrae, ci fa porre domande... ma l’essere umano è un essere adattabile e sapremo conformarci al nuovo mondo che nel frattempo si sta delineando. Tutto tornerà, cambiato, sì, ma tornerà, lo dobbiamo sperare e credere fortemente, tornerà anche la voglia di scrivere e se non sarà così vorrà dire che avremo trovato altro per esprimerci. Tranquilla Pia, noi ci siamo e a Dio piacendo ci saremo, intanto grazie a te.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Sinforosa, è proprio come scrivi.
      Troveremo altro per esprimerci se quel di prima non funziona più. Speriamo.
      Grazie a te di esserci. Bacio enorme, ciao.

      Elimina
  4. La nostra specie ha grande spirito di adattamento e si conformerà alle nuove regole , anche i più restii dovranno farlo.
    Forse scopriranno che il blog non ha forme di restrizione , che qui siamo liberi di confrontarci, perchè immuni.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande questo commento che mi hai regalato Cristiana.
      Qui siamo immuni dalle tristezze del mondo...
      Mi hai infuso tanto di quel coraggio e tanta di quella speranza con queste parole che non so davvero come ringraziarti.
      Un forte smack! Ciao Cri!

      Elimina
  5. É un periodo difficile e un po' strano per tutti noi, forse le parole da scrivere vengono meno anche per questo motivo. Comunque i ringraziamenti per la condivisione di contenuti on line sono reciproci :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Ariano, è proprio così. Io ti ringrazio di più.
      Bacissimi, buona giornata!

      Elimina
  6. la scelta della specie dei funghi ha qualcosa da fare col grazie?
    Chiodini buonissimi sottolio o in agrodolce e profumatissimi da attirare una farfalla, cosa impossibile perché quel profumo è nocivo ai piccoli insetti volatili. Buona montatura e direi che la farfalla Pia si è così resa leggera e trasparente da non pesare nella mente di chi la pratica ma lascia una carezza morbida come il tocco di una farfalla nel sub-conscio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'immagine scelta è per il periodo autunnale e perché adoro i funghi in generale. 😉
      Ma che cosa meravigliosa mi hai dedicato Andrea. Sì, potrei essere come la farfalla che tu descrivi magistralmente.
      Le carezze colme d'affetto che donerei sempre a chi mi vuol bene, come farei con mia madre, mio padre, i miei fratelli, i miei nipoti, i miei amici più cari. Con leggerezza e rispetto. Abbraccio, grazie!

      Elimina
  7. Cara Pia, è un periodo molto strano credo un po' per tutti. Anch'io non riesco più a scrivere, mi sento come svuotata dentro, è una sensazione che non so spiegare neanche a me stessa, ma mi toglie la voglia di fare. Sono demotivata, priva di stimoli... va un po' meglio solo quando leggo e mi immergo in un altro mondo. Comunque grazie per quello che sai regalarci con i tuoi scritti... sempre. Un abbraccio Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania!
      Mamma mia, è esattamente la mia stessa sensazione. Io in mancanza mi rifugio nel disegno e la lettura che poi son sempre state le mie distrazioni preferite. Il blog è in sovrappiù.
      Grazie a te che gradisci e leggi le mie cose. Un abbraccio e bacio fortissimo!

      Elimina
  8. Grazie a te!
    Secondo me un contatto si sente eccome, anche a distanza.
    Se non te la senti di scrivere, scriverai quando sarà: è giusto non forzarsi e anzi vivere il momento, coi tuoi pensieri e sensazioni.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il contatto lo sento solo se sincero, ovviamente.
      Vero Miki, devo far correre questo momento no, vedremo in seguito. Grazie di cuore!

      Elimina
  9. Il tuo angolo ti rappresenta, è il tuo mondo e noi che ti leggiamo lo apprezziamo. Hai delle peculiarità enormi, una conoscenza profonda dell'arte, una sensibilità unica. Un modo squisito di presentare quel che ami, un vero e proprio dono. Non hai nulla da invidiare a chicchessia. Se in questo momento e per ovvie ragioni, vuoi tirare un po' il freno, fai pure.
    Ci sta tutto,sono giorni complicati. Chi deve ringraziare siamo noi, per cui GRAZIE. Ti aspettiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari. Ho fatto di tutto per creare questo posticino e non credevo di esserne capace, però ne vado fiera proprio perché esprimo me stessa e tu lo sai. 😉
      Non riesco a dare quel che vorrei e mi dispiace ma non mi fermo, solo che forse non darò il cento per cento.
      Ma la mia gratitudine per te è maggiore. Non conoscevo questo luogo né altro nel web, tu mi hai indicato la via ed io ho avuto fiducia e non me ne sono mai pentita. 😉
      Poi ho conosciuto persone splendide che mi onorano della loro presenza, speriamo continui così, anzi spero di conoscerne tanti altri. Grazie Mari, grazie a tutti!

      Elimina
  10. Grazie a te! In questo periodo poi la vicinanza, seppur virtuale, si sente e ci fa bene ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Pietro.
      Fa bene, altroché! ♥️

      Elimina
  11. È a te che dobbiamo un grazie, Pia. Ci fai sorridere, pensare, sognare.
    Verranno momenti più sereni. Per ora godiamoci questo mondo virtuale che sa dare anche tante soddisfazioni
    Ciaoooo 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'amicizia è vera e valida non può che donare un grande conforto, come avete sempre dimostrato tutti voi e tu ora con questo bellissimo commento. Sì, le soddisfazioni sono tante anche nel virtuale. Attendo serenamente tempi migliori. Grazie Patricia. 😗😗😗

      Elimina
  12. In questo periodo è facile ed è normale essere disorientati, confusi e tristi ed è altrettanto ragionevole non trovare le parole o non voler addirittura parlare. Ti comprendo benissimo perché anch'io sono passata per questo, anzi, sto ancora vivendo una situazione simile. Grazie per averne parlato sul tuo blog, leggendo il tuo post mi sono sentita meno sola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E con questo tuo commento mi sento meno sola anch'io. 😉
      Grazie infinite a te Woman Today e della tua presenza qui da me.
      È un periodo difficile per tutti purtroppo. Ti abbraccio forte.

      Elimina
  13. Ciao Pia, Grazie per queste belle emozioni che mi hanno suscitato le tue affettuose e umili parole.
    E' un periodo dove un pò tutti ci sentiamo disorientati e impotenti, anche a me succede che parole dopo parole si accavallano nella mente e non lasciano traccia
    Un abbraccio, ti apetto
    Buon fine settimana
    Rakel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rakel di essere qui. 😗
      Mi rendo conto che può accadere a tutti, hai ragione e mi dispiace per ognuno come anche per te. Torneranno (le parole) quando sarà il giusto momento. 😉
      Ti abbraccio forte anch'io, buon fine settimana. Ciao.

      Elimina
  14. Ciao Pia, sono passata per un saluto. Buon sabato. Abbraccio, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon Sabato a te Stefania, grazie!
      Mi rincuora tanto il tuo gradito saluto. 💖
      Ti abbraccio forte, ciao.

      Elimina
  15. Grazie a te, Pia, grazie a noi che da uno spazio virtuale, potenzialmente vuoto come quello della blogsfera siamo in grado di tirare fuori qualcosa di bello e positivo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te. Ecco perché apprezzo tanto anche il tuo blog. 🙄😉😘
      Grazie di cuore splendida Paola. Bacio.

      Elimina
  16. Un grazie a te, questa vicinanza virtuale è ancora più forte.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai torto Vincenzo. Meno male che c'è stima anche nel web. 😘
      Alla prossima, abbraccio.

      Elimina
  17. Un saluto molto amichevole da Cesare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Cesare. Felice del tuo saluto, abbraccio forte. Grazie. 😘

      Elimina

Posta un commento

I vostri preziosi pensieri siano i benvenuti. Grazie.
Tutti i miei scritti sono privati.
Vietato riprodurli senza il mio permesso.