Chi mi segue

#paginediparoleperdute: non abbassiamo la guardia

 

Oggi voglio regalare una delle mie #paginediparoleperdute, perduta perché so che se la porterà via il vento e forse sarà dispersa per sempre. 


Immagine dal web 


Iniziano le prime giornate calde, assolate, quasi estive. Ormai con la mente, già da qualche giorno, siamo tutti orientati verso un clima di vacanza. 

Le prenotazioni per le varie mete hanno ripreso il loro andare. In tanti hanno un forte desiderio di rilassatezza dopo mesi difficili. 

Abbiamo sofferto. 

Io, tu, noi abbiamo sofferto. 

E quindi a te che sai quanto difficile sia stato vedersi precluso ogni attimo della nostra vita. 

A te che improvvisamente hai vissuto una tale paura e confusione da non saper più cosa fosse giusto fare. 

Muoverti in un modo piuttosto che in un altro. Non poter più fare ciò che per te era normalità, routine... anche fare solo un passo fuori dalla porta era difficile, mentalmente faticoso. Come se si dovesse mettere un piede su di una bomba pronta ad esplodere. 

A te che non per tuo volere sei stato per mesi costretto in quelle quattro mura. 

Ora ti chiedi: ma come ho fatto mai? 

A te che hai comunque lavorato. Sempre in solitudine davanti a quello schermo. 

Con gli occhi arrossati. Non sai più se di stanchezza o pianto. 

Lo sconforto che in tanti hanno provato ti ha reso fragile. 

Ma con forza hai resistito e vinto una battaglia non voluta, certo, ma hai vinto. 

A tutti noi che non sappiamo se tutto tornerà normale. 

A coloro che hanno pianto davvero, lacrime amare, dolore immenso. Una perdita che sa di sofferenza acuta. 

Per non aver potuto dire una volta ancora "ti voglio bene", per non aver scambiato neanche quell'ultimo sguardo, per quella carezza mancata... ma tanto desiderata. 

Uno strappo nel cuore che mai si rimarginerà. 

E gli abbracci mancati ancora ed ancora. 

I baci non dati e quelli nascosti, ricolmi di rimorsi e paura di un contagio mortale. 

Abbiamo sofferto  tanto. 

Non vogliamo più giorni così. 

Vogliamo tornare a vivere. 

Ci siamo vaccinati. Ma ancora ci chiediamo se servirà. Se questa libertà, violata per una decisione che in tanti non avrebbero voluto prendere, sia servita. Per un pass promesso che appare più come uno specchietto per le allodole. Contraddizioni sempre più evidenti. 

Cosa potrebbe accadere se l'effetto del vaccino svanisce senza che ce ne accorgiamo? Mentre noi ormai abbiamo ripreso a mangiare in un ristorante, a bere un caffè in un bar senza protezioni beatamente ignari? 

Giustamente vogliamo svagarci, abbiamo prenotato quel viaggio di sogno oppure organizzato quel matrimonio rimandato. Finalmente, è giusto. 

Però in questa mia lettera alla gente nel mondo vorrei offrire un mio piccolo pensiero. 

Voglio salvarmi e salvare coloro che potrebbero accidentalmente leggere questa mia piccola, inutile lettera. 

Da parte mia non abbasserò la guardia. E voi che farete? 

Da parte mia mi proteggerò come e più di prima. E voi che farete? 

Eviterò luoghi troppo affollati. E voi che farete? 

Vi prego facciamo in modo che mai più si vedano scene orribili di morti senza motivo, che non ci siano più urla angoscianti o lamenti silenziosi di dolore. Facciamo in modo che nessuno si ammali di solitudine e depressione. 

Prendiamo le giuste decisioni e prendiamoci le nostre responsabilità. 

Ne vale la pena secondo me. E secondo voi? 

Grazie. 


Pia 


Immagine privata 


#paginediparoleperdute è anche per voi che avete una lettera da indirizzare a qualcuno. 
Non siate timidi e sperdete le vostre parole al vento, indirizzate a che avrà voglia di leggerle. Bacio. 

Commenti

  1. Cara Pia , ho letto con grande Emozione questi tuoi verissimi pensieri , ed anch'io come penso un pò tutta Italia ha una grande confusione in testa , alimentata da chi dovrebbe rassicurarci , rincuorarci e soprattutto essere "coerente" con quel che dice , ma non è così , per questo ognuno di noi , a modo suo ed in base a quanto ci danno notizie i vari Tg , potrebbe agire di conseguenza ( ho usato il condizionale ) , cosa che al di là dei vari vaccini , che ci
    hanno propinato , penso e ne sono più che convinta , che la "protezione" migliore sia come scrivi benissimo tu :non abbassare la guardia , fare comunque
    uso della mascherina in ambiente chiuso e se fosse necessario anche all'aperto , per tutto il resto cioè per quel che riguarda il distanziamento , se ci pensiamo bene , quando andiamo nei centri commerciali , nei mercati , a fare una passeggiata ovunque , anche se abbiamo le mascherine si è comunque
    vicini e grazie a Dio , è andato tutto bene , ovvio se tutti la indossano ognuno protegge se stesso dagli altri , il problema grande di adesso è secondo me,
    il vaccino che a detta dei grandi immunologi , virologi e quant'altro potrebbe far risultare positivi chi lo fa , quindi asintomatici , ma essere veicolo di
    trasmissione per chi come me( che non posso farlo per problemi )non è che non vuole farlo ma non può , per cui gli anticorpi contro il coronavirus , me
    li devo fare da sola , e sinceramente preferisco , anche se dovrò fare molta attenzione .E poi penso che la saggezza ed il buon senso prevalga in ognuno di noi , perchè quello che abbiamo passato l'anno scorso ed ancora oggi anche se diventiamo zone bianche , non è passato , non deve tornare mai più.

    Scusa se ho scritto un pochino , ma sai sempre centrare argomenti che prestano ad un'attenta analisi .

    Ti abbraccio e buona Estate !

    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Rosy. Magari scrivessero tutti cose corrette come te.
      La cosa che hai messo in risalto tu e che in tanti non sanno, è proprio il fatto che non tutti possono vaccinarsi.
      E quindi abbassare la guardia sarebbe ancora letale per tanti.
      Non ho molta fiducia, come te, nel fatto che siamo tutti saggi e con buon senso. Mi ci metto anch'io perché tutti possiamo sbagliare, anche non volendo. Però provo a riflettere e far riflettere, magari può servire. Almeno spero. 😉
      Grazie di cuore, un forte smack e buona Estate anche a te!

      Elimina
  2. Ognuno deve fare la propria parte, i miei complimenti per le belle parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, proprio così.
      Grazie di cuore Vincenzo. 😗

      Elimina
  3. Nel mio piccolo ho fatto quel che potevo. Ho sempre portato la mascherina e continuo a portarla nei luoghi affollati, ho fatto la prima dose di vaccino e fra pochi giorni dovrei fare anche la seconda, ho rispettato il lockdown quando è stato imposto. Sebbene sia stato onestamente faticoso e stressante, io le regole le ho rispettate. Speriamo che ora questo virus vada a scomparire e che si possa tornare presto a una normalità di tipo pre-covid.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io esattamente come te. Proprio tutto tutto. 😉
      Speriamo dai, in fondo la maggior parte di noi lo merita.
      Bacio e grazie.

      Elimina
  4. Buongiorno cara Pia, il mio cielo stamani non è più azzurro è tappato da centinaia di ombrelloni a strisce, il suolo non è più verde e grigio di pietre qua e là sparse, ma di una sabbia infinitamente fine.
    Lasciamo sempre una porticina aperta chiamata speranza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo Andrea! Sei al mare!
      Mi fa piacerissimo. Spero che li sia tutto magnifico e sereno. Te lo auguro con tutto il cuore. Buona vacanza! 😙😙😙

      Elimina
  5. Cara Pia, io continuerò a proteggermi e a stare attenta, per me e per gli altri. Per natura, sono piuttosto solitaria e non amo i luoghi affollati, non vado mai nei luoghi troppo affollati. Ho prenotato una settimana di mare , in Italia, così non devo prendere l'aereo che l'anno scorso è stato un caos, non andrò neanche tanto lontana, poi andrò un pò in mntagna, al fresco, è casa mia, ho invitato un'amica. Io sono stata vaccinata il 3 maggio, con A.Z. . Pensavo , in un mese di fare anche il rchiamo, invece me lo hanno dato il 20 di giugno !! Due mesi e mezzo tra una dose e l'altra !! In mezzo andrò al mare una settimana, posso andare solo in quel periodo lì, ma come dicevo, starò attenta !! Spero solo di avere tutti i miei anticorpi !! Buona estate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Mirtillo! Una vacanza ce la meritiamo tutti. 😉
      Però l'attenzione deve comunque essere massima.
      Goditela e non pensarci. Bacio e serena estate!

      Elimina
  6. Parole sagge le tue quanto vere...la penso esattamente come te. E' giusto ricominciare, ma credo che bisogna comunque ancora rispettare le 3 regole che ci hanno accompagnato in quest'anno e mezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Caterina.
      Spero davvero che non si perdano le attenzioni che ci hanno permesso di tornare a vivere sereni.
      Non mi piacerebbe proprio rivivere ciò che è accaduto in passato. Baci e grazie!

      Elimina
  7. Qua da noi non è cambiato nulla. No, bugia, è cambiato ma in peggio. Tornano le chiusure, i "confinament" e rimesso il coprifuoco. Si muore più di prima! Pensa che ci sono città con il 60% dei contagiati...
    Anche dove lavora il mio Tomo ci sono stati contagi ma nessuna quarantena. Ogni giorno torna a casa sperando di non essersi beccato nulla visto che su settecento dipendenti lui è l’unico a mettere la mascherina!
    Non vedo l'ora di buttarmi tutto alle spalle, ma la vedo dura, perlomeno in paesi come questo che le regole non sanno nemmeno dove son messe.
    Ma io "tengo botta" e mi tengo occupata e serena... mi affido all’universo e sarà quel che sarà!
    Ciao Pia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco vedi! Non è finita purtroppo. Mi dispiace per il disagio che tu ed il tuo Tomo dovete ancora sopportare. Ma perché non comprendono quanto sia importante proteggersi?
      Per lo meno lo fate voi. State attenti va!
      Un forte abbraccio e spero possiate tornare alla normalità al più presto. Bacissimi, ciao Sara! 💓

      Elimina
    2. Grazie Pia! Un abbraccio a Te!

      Elimina
  8. Ciao Pia, le tue raccomandazioni sono sagge parole, ma come è già sucesso l'anno passato molti cretini hanno creduto nel liberi tutti e sappiamo come è finito.
    Confesso sono uno che alle circostanze si adegua e anche la clausura non mi ha provocato grandi disagi, ma non vorrei che questa voglia euforica di libertà ci riporti ad un altro triste autunno.
    di chiusure e sacrifici.
    Un caro saluto, fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo Fulvio. È proprio quel che intendevo.
      Anche per me non è stato un periodo di grossi disagi. Forse perché ho continuato a lavorare.
      Però ho sentito tutta la sofferenza intorno a me e non è stato gradevole, anzi.
      Per cui continuare a porre massima attenzione sulle cose che ci hanno protetto deve comunque essere prioritario. Per non tornare al passato.
      Ti saluto fortemente, grazie mille! 😗

      Elimina
  9. Evadere un pochino, sia con la mente che con il corpo....basta poco per farlo, concederci una piccola pausa. Mi piacerebbe farlo con tutta la famiglia. Perchè senza i miei figli, non è vacanza. Ma loro ora sono grandi e hanno impegni di lavoro. Va beh, mi basta un pranzo della domenica al aria aperta. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna godersi un pochino di serenità, concordo con te. Ma è importante mantenere le giuste precauzioni, mi raccomando.
      Beh, almeno la Domenica ci sono dai. Molti non hanno neanche questa possibilità.
      Buon Sabato a te Valeria e ti ringrazio.

      Elimina

Posta un commento

I vostri preziosi pensieri siano i benvenuti. Grazie.
Tutti i miei scritti sono privati.
Vietato riprodurli senza il mio permesso.